SE IL FITNESS NON FUNZIONA FORSE STAI SBAGLIANDO QUALCHE COSA

IL BLOG DI FITNESS FAKTORY

Se il fitness non funziona

SE IL FITNESS NON FUNZIONA FORSE STAI SBAGLIANDO QUALCHE COSA

L’allenamento è regolare, gli aperitivi sono stati cancellati, le passeggiate sono aumentate, l’ascensore dimenticato. Ma allora cos’è che non va, perché l’ago della bilancia non si muove più? Può sembrare fortemente ingiusto, ma si deve tenere conto che il nostro corpo non sempre risponde come vorremmo, soprattutto se non riceve gli stimoli corretti.

Piccole abitudini scorrette, di cui spesso non siamo nemmeno consapevoli, possono influire sull’allenamento e allontanare quello che è il nostro obiettivo. Vediamo quindi qualche possibile fattore che può andare a inficiare la costruzione corretta del nostro allenamento.

Partiamo da un punto fondamentale: senza una corretta alimentazione, l’allenamento difficilmente darà i risultati sperati. Dieta equilibrata e attività fisica sono un binomio indissolubile, qualsiasi siano gli obiettivi da raggiungere: dimagrire, correre più veloce, tonificare, migliorare le performance atletiche. Non è possibile scindere i due fattori anche se a volte ci piacerebbe ottenere ciò che desideriamo senza faticare o senza dover fare qualche piccolo “sacrificio”, soprattutto a tavola! Considerando il tanto agognato obiettivo dimagrimento, ciò di cui dobbiamo tener conto sono le calorie; bruciare tante calorie infatti, non corrisponde per forza sempre a una conseguente perdita di peso. Il corpo si “abitua” e si difende mettendosi in modalità risparmio energetico, ovvero attivando un meccanismo di adattamento tale per cui, più tempo facciamo lo stesso esercizio senza introdurre nuovi stimoli, meno dispendio calorico otterremo. È necessario affidarsi quindi a degli esperti, sia per quanto riguarda l’allenamento che il nostro piano alimentare, per comprendere la qualità del dispendio calorico necessario e non la sua quantità.

Quando si ha un obiettivo, è sempre importante avere bene in mente qual è la strada da percorrere per raggiungerlo. Un secondo fondamentale elemento da considerare è quindi il piano di allenamento. Ne state seguendo uno? Un programma preciso, sintetizzato in una scheda personale di allenamento da aggiornare in funzione dei vostri progressi, è la chiave per raggiungere e mantenere i risultati. Pianificare la propria routine settimanale è importante perché senza organizzazione, ma decidendo di giorno in giorno, la mente non si dispone in modalità “allenamento”, portando molto spesso a trovare le più svariate e fantasiose giustificazioni per rimandare. Insomma, non basta andare in palestra e aspettarsi dei risultati, è essenziale pianificare un allenamento basato sugli obiettivi di fitness che si vogliono raggiungere.

Terzo fattore che incide profondamente sul raggiungimento dei risultati è la mancata variazione della propria attività fisica. Come dicevamo precedentemente, il corpo si abitua e per questo cambiare spesso è fondamentale. Per esempio: correndo si consumano molte calorie, ma dopo qualche settimana dello stesso allenamento, il peso non scenderà più. Il fisico necessita di nuovi stimoli per diventare più performante. Pertanto nello schema della routine di allenamento settimanale, meglio provare diversi tipi di esercizio, passando dai pesi ai circuiti, dallo spinning al nuoto.

I giorni di riposo inoltre sono importantissimi. Allenarsi tutti i giorni non è sempre necessario e per chi lo fa regolarmente, due giorni di riposo da distribuire nella settimana porteranno sicuramente beneficio. Volendo si può prendere in considerazione l’idea di utilizzare i giorni di recupero in maniera attiva con lezioni di stretching/relax o comunque allenamenti da svolgere a ritmo lento.

Per ultimo ma non meno importante…la ricompensa! Anche se può sembrare infantile, è utilissima mentalmente per dare una spinta alla fatica e per auto-gratificarsi ogni volta che si raggiunge un piccolo obiettivo. Dopo un intenso allenamento però, meglio evitare il muffin e optare per una ricompensa più sana! Per ognuno di noi varia in base a necessità nutrizionali soggettive e in funzione degli obiettivi e dell’allenamento svolto; in generale possiamo dire che sono adeguati frutta, gallette di riso, fette biscottate o anche un frullato a base di banana.
Indietro